Archivi tag: training autogeno

OPEN DAY: ECCO IL PROGRAMMA!

In occasione dell’inaugurazione della nostra sede, vi abbiamo anticipato grandi progetti e adesso siamo pronti per raccontarvi cosa prevede l’Open Day del Centro A.Li.Fe. – una giornata speciale, dove le porte del Centro si apriranno per un intero pomeriggio tra workshop e speech.

Martedì 21 Ottobre infatti, dalle ore 16:00 in poi, daremo la possibilità a tutti, soci o meno, di partecipare gratuitamente alle attività del centro con un programma studiato appositamente per far vivere pienamente l’esperienza del benessere, del prendersi cura di se stessi, a 360° gradi.

Ogni intervento sarà un momento di confronto e interattività tra il pubblico e i professionisti del Centro. Sarà possibile prenotare un posto a sedere durante le attività svolte nella giornata, semplicemente inviando una mail a info@centroalife.com dove indicate il vostro nome e le attività che volete seguire, scegliendo dal seguente programma:

ore: 16:00“Non solo chiacchiere!”sala verde – Dimostrazione teorico-pratica del primo colloquio in psicoterapia. Ognuno di noi, spinto dalla curiosità, spesso si chiede cosa possa succedere durante il primo colloquio con lo psicologo. Se è imbarazzante, se vengono poste delle domande – cosa mai vorrà sapere di me lo psicologo durante il primo incontro? La Dott.ssa La Placa e la Dott.ssa La Pietra guideranno la simulazione di un primo colloquio utente-psicologo; seguirà poi un momento di dibattito per confrontarsi e approfondire l’esperienza vissuta.

ore 16:30“Scopri le forme e le proporzioni del tuo corpo”sala gialla – Un workshop di consulenza d’immagine dove individuare a quale macro-gruppo apparteniamo, quali sono le nostre forme e proporzioni e perché spesso non è il nostro corpo ad essere sbagliato, ma ciò che decidiamo di indossare. Tutti i partecipanti avranno la possibilità di interagire e approfondire al meglio la conoscenza di un percorso di personal styling. Come si svolge, cosa resta alla fine del percorso e quali persone scelgono di intraprenderlo e perché.

ore 17:00“Non buttarti giù” sala verde – Perché un amico non può essere il tuo psicologo e viceversa. Due momenti di simulazione, dialogo amico-amico e dialogo utente-psicologo. Cosa cambia? Quando un amico non può sostituire il professionista? Basta davvero soltanto “sfogarsi”? Le nostre psicologhe vi spiegheranno perchè no!

ore 17:30“Perché scrivere la propria biografia”sala gialla – Avreste mai pensato di trovarvi a scrivere la vostra biografia? Imparare a sviluppare un pensiero autobiografico ci aiuta a costruire un ponte tra passato e futuro, ricostruire il nostro percorso di vita. Per farlo però non basta “ricordare”. Per questo la Prof.ssa Gambino spiegherà che esiste un metodo preciso, così che il percorso autobiografico non sia solo momento di nostalgia o piacere ma, soprattutto, un vero strumento per riappropriarci del presente e poter progettare il futuro.

ore 18:00“Abitare il proprio corpo con il training autogeno” – sala verde – Grazie alla Dott.ssa Menozzi scopriremo quanto è importante saper ascoltare il proprio corpo, non solo “teoricamente”, con la presentazione delle tecniche di training autogeno, ma anche grazie ad un’esperienza di rilassamento di gruppo.

– ore 18:30“L’albero dei sette rami”sala gialla – Entreremo nel mondo dell’agopuntura e della medicina orientale. Si tratta, infatti, delle sette regole d’oro – tra cui l’agopuntura – che se praticate in associazione, assicurano il benessere psico-fisico della persona.

ore 19:00“Mangiare senza spendere tanto, con gusto e appagamento”sala verde – come avere una dispensa fornita, che dia varietà e qualità, contenendo l’esborso economico. Un incontro per imparare a seguire una corretta alimentazione e un momento di confronto sul delicato mondo della nutrizione.

ore 19:30“L’avvocato civilista dentro e fuori il processo”sala gialla – L’Avv.ssa D’Alessandro terrà uno speech riguardo i servizi proposti all’interno del Centro, con maggiore attenzione all’aspetto stragiudiziale, cioè come prevenire i conflitti senza che la causa passi in tribunale.

Vi ricordiamo che è richiesta la prenotazione ad ogni singola attività, è possibile seguirne diverse e vi preghiamo inoltre di avvertirci qualora dovessero esserci dei cambiamenti nelle attività da voi prenotate così da assegnare quel posto ad un’altra persona che lo richieda. Il numero massimo dei partecipanti per ogni attività è di 12 persone.

Tutti i partecipanti all’open day che si iscriveranno al Centro A.Li.Fe. il giorno stesso, godranno di uno sconto del 10% sulla quota di iscrizione annuale.

Per sapere come arrivare al Centro, cliccate qui. Se invece volete sapere di più riguardo i nostri tariffari soci e non soci, cliccate qui.

Presto troverete anche il programma nella versione stampabile, direttamente sulla pagina Facebook del Centro.

RILASSATI E RESPIRA.. ESTATE E INVERNO!

È luogo comune pensare all’estate come al tempo del riposo e del ristoro, il momento in cui poter “staccare la spina” dalle fatiche dell’inverno per riprendere fiato ed energie. Potremmo dire anche il momento in cui “respirare” dopo la corsa affannosa che ci vede protagonisti nei mesi invernali.
Tutto questo è vero! Certamente l’estate ha delle qualità benefiche e rigeneranti per il nostro corpo e per il nostro spirito: il sole, il mare, le lunghe giornate luminose e la possibilità di godere di temperature miti sono, indubbiamente, i rimedi naturali più efficaci per la cura del nostro benessere psicofisico.
Esiste anche una nuova opportunità, un nuovo modo di procedere e “stare con se stessi” per imparare piccole “strategie” per permetterci di continuare a respirare a pieni polmoni pure nella monotonia che ci stordisce durante l’inverno.
Una di queste possibili “strategie” si chiama Training Autogeno, largamente conosciuto e diffuso in tutto il mondo come “tecnica di rilassamento”,

Di che si tratta?
Il Training Autogeno è una tecnica di auto-distensione, ciò significa che chiunque lo impari la possa poi gestire in maniera del tutto autonoma in qualsiasi situazione e luogo. Possiamo dire che, colui o colei che la apprende, ha l’opportunità di avere un “asso nella manica” da utilizzare ogni qual volta ne sente l’esigenza.
Spesso menzionato con l’acronimo T.A., il Traning Autogeno, se praticato correttamente e costantemente, può consentire di raggiungere una sorta di addestramento al cambiamento sia fisico che psicologico, migliora il modo di stare in relazione con se stessi e con il proprio corpo e rappresenta una risorsa dalle immense potenzialità per aiutare la mente a migliorare le quotidiane performances ed alleviare i disagi di vario tipo di cui si può soffrire nel corpo.

training_autogeno(Photo: lalberodelloyoga.it)

Nella nostra vita ci troviamo spesso di fronte a frequenti stati di tensione e di stress che, con l’andar del tempo, si possono cronicizzare e prendere la forma di veri e propri disturbi fisici e/o psichici. A ben rifletterci, per esempio, è proprio lo stress che giorno dopo giorno provoca degli scompensi nei nostri organi interni (stomaco, cuore, polmoni, ecc..) e il Training Autogeno, in molte di queste situazioni, può facilitare il ritorno all’autoregolazione dell’attività di questi organi risultando, quindi, una modalità di “cura” se non addirittura di prevenzione. Mal di testa, gastrite, tensioni muscolari, insonnia, scarsa concentrazione, disturbi della pelle, stati d’ansia, sono alcune delle situazioni che possono essere gestite con efficacia attraverso il Training Autogeno.

Il Training Autogeno è una tecnica da utilizzare anche quando “si sta bene”: ad esempio, in periodi di studio intensivo per migliorare le proprie capacità di attenzione e di concentrazione o nel campo dello sport per avere un incremento dell’efficacia personale, migliorare le prestazioni, godere di un recupero profondo e rapido delle energie.

Insomma, tanti e molti sono i motivi per cui vale la pena conoscere questa tecnica!
Avere una maggiore consapevolezza di sé, conoscere se stessi, aumentare la propria concentrazione sono i principali motivi che possono stimolare a conoscere il Training Autogeno.
Il risultato finale del T.A. infatti non consiste né nel sapere di più, né nel saper fare di più, ma nel saper essere in modo NUOVO!

Dott.ssa Francesca Menozzi