Archivi tag: nutrizione

L’IMPORTANZA DEI GRASSI!

Oggi  parliamo di una delle sostanze più bistrattate ed allo stesso tempo fondamentali che possiamo trovare nel cibo che mangiamo: i grassi.

Spauracchio assoluto, accusati di essere alla base di problemi vascolari e patologie cardiache e di rendere il nostro corpo più debole e flaccido, i grassi sono invece importantissimi per le molteplici funzioni che ricoprono! Come sempre accade, ciò che conta è la qualità del grasso che ingeriamo, e la quantità.

grassi saturi e insaturi
Photo: Diregiovani.it

Iniziamo la nostra breve panoramica, che approfondiremo in articoli a venire, concentrandoci invece su tipologie specifiche di lipidi, determinanti per uno stato di salute ottimale del nostro organismo.

Una funzione peculiare dei grassi è la produzione di energia e la capacità di fornire una riserva della stessa.

A riposo o sotto sforzo fisico blando, il 70-80% dell’energia che il nostro corpo utilizza viene dalla combustione di grasso. Ogni grammo di grassi sviluppa l’equivalente di 9 kcal, più del doppio di carboidrati e proteine. Quando sottoponiamo il corpo ad uno stress fisico intenso, l’utilizzo dei grassi permane, mentre sale la combustione di zuccheri.

1 Kg di grasso immagazzinato sarebbe sufficiente per farci percorrere 100 Km a piedi senza andare in debito di energia! Il digiuno prolungato viene combattuto dall’organismo, fin da tempi antichi, esclusivamente grazie alle riserve di lipidi.

grassi insaturi
Photo: Vitadamma.com

Un’altra funzione vitale dei grassi è la costituzione, insieme ad altre sostanze, delle membrane cellulari dei miliardi di cellule che compongono il nostro organismo. In particolare fosfolipidi e colesterolo sono direttamente coinvolti nel processo appena illustrato.

Alcuni fosfolipidi (una tipologia di grassi) sono alla base del sistema con cui il nostro corpo combatte i radicali liberi, agenti responsabili di gran parte delle malattie degenerative, della vecchiaia e forse di alcune forme tumorali (si sta indagando a mezzo di studi scientifici la veridicità di questa ipotesi).

Il colesterolo, a dispetto della nomea che si è guadagnato (giustificata, ma non completamente), è il precursore da cui si formano gli ormoni steroidei, come testosterone, cortisolo e progesterone. Ecco perchè quasi sempre le donne che scendono sotto il 12% circa di grasso corporeo (la percentuale è in rapporto al peso totale di una persona), accusano problemi di amenorrea, quindi assenza di ciclo, e squilibri ormonali più o meno gravi

Photo: Teatronaturale.it
Photo: Teatronaturale.it

Non è finita qui! Molte vitamine, micronutrienti necessari al corretto funzionamento di un organismo, sono liposolubili – vengono cioè trasportate da molecole di grasso, senza le quali semplicemente non eserciterebbero la loro benefica azione. Ecco perchè non si può mai scendere sotto i 20-25 gr. di grassi al giorno, se non per brevissimi periodi e sotto stretto controllo medico-clinico.

I grassi sono anche coinvolti nella formazione della mielina , il rivestimento delle cellule del sistema nervoso, che protegge i nervi e conduce l’impulso nervoso. Un deficit di acidi grassi essenziali è alla base di problemi visivi e nervosi nel neonato, e di sbalzi a carico dell’ umore nell’adulto, ad esempio.

I grassi sono infine importantissimi nella formazione della cute, nella regolazione della temperatura corporea e nella protezione dai traumi articolari.

Photo: http://sugarandspice-celeste.blogspot.it
Photo: http://sugarandspice-celeste.blogspot.it

Prima di fiondarvi su una torta di panna e fragoline, o su un barattolo di Nutella occorre però concludere con una postilla: non tutti i grassi sono utili, non tutti esplicano le meravigliose azioni che abbiamo esposto, né tutti i grassi concorrono a mantenere il nostro corpo in salute!

E soprattutto, essendo molto ricchi di energia (calorie), come esposto al primo punto della nostra breve panoramica, vanno dosati in base a molteplici fattori, onde evitare che si accumulino, rendendoci meno tonici, esteticamente non appagati e scatenando una serie di problemi di salute direttamente correlati all’eccesso di lipidi.

Nelle prossime settimane tratteremo l’importanza di specifiche tipologie di grassi, senza le quali il nostro organismo non può sopravvivere, e degli alimenti che li contengono. E discuteremo anche di alcune forme chimiche di lipidi che sono invece devastanti per il nostro corpo, non solo a livello estetico, ma per la salute complessiva.

Photo: Nonsprecare.it
Photo: Nonsprecare.it

Ciò che è importante sapere, prima di approfondire l’argomento, è che i grassi sono essenziali per la vita di tutti i giorni, per il corretto funzionamento del nostro organismo e che non sono il male assoluto a livello nutrizionale. Certi tipi di zuccheri lo sono molto, molto di più. E’ sempre una questione di qualità e quantità e la consapevolezza di cosa decidiamo di mettere in tavola per appagare il palato e le necessità del nostro corpo.

 
Dott. Alessandro Romano

MANGIARE BENE E SPENDERE MENO. COME?

La crisi economica che l’Italia vive ormai da diversi anni, acuitasi negli ultimi due in modo sostanziale, sta modificando il modo di fare la spesa della gente. Per la prima volta da decenni la spesa in alimenti è in calo, e la tipologia di cibi acquistati sta subendo variazioni importanti.

Per chi affronta una dieta, chi decide di equilibrare il suo modo di rapportarsi col cibo iniziando un piano alimentare da uno specialista, è fondamentale avere a disposizione prodotti di buona qualità. Ciò non necessariamente implica un maggior esborso di denaro; seguendo una serie di semplici consigli, potremo risparmiare qualcosa ed avere a disposizione sempre alimenti di qualità.

Vediamoli insieme!

  • Quando possibile, ritagliatevi un po’ di tempo per fare la spesa di alimenti freschi nei mercati o da piccole aziende che vendono prodotti cosiddetti a km zero. Frutta e verdura sono generalmente di qualità migliore, e spesso si riesce a risparmiare qualcosa. Mai acquistare grandi quantità di cibi deperibili se non si ha la certezza di mangiarli entro poco tempo.

 

fare_spesa

  •  Avere del tempo da dedicarsi. Non è una follia, ed è strettamente legato al nostro obiettivo, pensateci. Fretta equivale spesso a pasti pronti, fuori casa magari. Questo significa il più delle volte avere costi maggiori a discapito della qualità, che quasi mai sarà comparabile con qualcosa che avete preparato voi stessi, scegliendo gli alimenti da utilizzare. Parliamo anche di un banale panino in pausa pranzo. Se ruberete 5 minuti del vostro tempo a prepararne uno da portare a lavoro, conoscendo quindi la qualità degli ingredienti che utilizzate, non solo avrete scelto per il vostro benessere ma spenderete meno di quanto potreste fare alla tavola calda.

panino

  • Controllate la spazzatura. Cosa vuol dire? Semplicemente che se buttiamo troppi avanzi troppo spesso o molti cibi arrivano alla loro data di scadenza, significa che compriamo troppo, o male. E che spendiamo soldi in malo modo soprattutto!

 

rifiuti-alimentari-energia

  • Frutta e verdura,a parte rare situazioni dove il consumo è sconsigliato (patologie particolari a carico dell’intestino ad esempio), dovrebbero essere presenti in entrambi i pasti principali, e perché no, anche a colazione o merenda. Di stagione rigorosamente, e come esposto poco sopra, possibilmente di provenienza regionale, a km 0. Avranno fatto meno strada e quindi costeranno meno, il più delle volte. Senza contare che andremo a sostenere l’economia locale, per quanto possibile. Mercati del contadino e rionali sono posti colorati, profumati ed anche convenienti in diverse circostanze.

 

Buying food at the supermarket

  • Il pesce è la migliore fonte di proteine quando si segue un piano alimentare. Non ha un costo contenuto è vero ma, optando per esempio per del pesce azzurro – il meno caro sul mercato – avremo un alimento nutrizionalmente completo, ricco di proteine e grassi di qualità, grassi buoni di cui il nostro organismo necessita. Anche congelato, è una delle tipologie di pesce che mantiene inalterate le sue caratteristiche e conserva un buon sapore!

pesce azzurro

  • Le proteine rivestono un ruolo particolarmente importante per la gran parte dei regimi dietetici. Ciò non significa necessariamente carne. I legumi secchi costano meno, molto meno, e sono un buon sostituto almeno un paio di volte a settimana. Legumi secchi, non precotti! In quest’ultimo caso i costi salgono e si perde la convenienza del nostro piatto di lenticchie o fagioli, o della zuppa!

 legumi

Quando si parla di fare attenzione agli sprechi e fare la spesa in modo consapevole, ci si riferisce ad alimenti di facile deperibilità, che rappresentano mediamente anche la quota di esborso economico maggiore nel tipico paniere alimentare personale.

Tuttavia cogliete al volo le offerte continue che i market espongono sui loro scaffali, per quanto riguarda scatolame ed alimenti a lunga durata, quali pasta e latte. Fatene scorta, a prezzi bassi potrete così tenere la dispensa sempre fornita per ogni evenienza senza rischiare di dover buttare un prodotto dopo pochi giorni, perché andato a male.

Il punto ricorrente che accomuna questo piccolo vademecum è sempre il tempo, quello che riuscirete o vorrete ritagliarvi. Sarà sempre un vantaggio dedicarsi delle attenzioni, ed anche fare la spesa in un certo modo, girare un mercato o spendere un’ora per cimentarsi nella preparazione di pietanze di qualità, rientra in questo schema.

Prendetevi cura di voi stessi quanto più possibile, ed in questo caso oltre ad avere il ringraziamento del vostro corpo, avrete anche quello del vostro portafogli!

Dott. Alessandro Romano

OPEN DAY: ECCO IL PROGRAMMA!

In occasione dell’inaugurazione della nostra sede, vi abbiamo anticipato grandi progetti e adesso siamo pronti per raccontarvi cosa prevede l’Open Day del Centro A.Li.Fe. – una giornata speciale, dove le porte del Centro si apriranno per un intero pomeriggio tra workshop e speech.

Martedì 21 Ottobre infatti, dalle ore 16:00 in poi, daremo la possibilità a tutti, soci o meno, di partecipare gratuitamente alle attività del centro con un programma studiato appositamente per far vivere pienamente l’esperienza del benessere, del prendersi cura di se stessi, a 360° gradi.

Ogni intervento sarà un momento di confronto e interattività tra il pubblico e i professionisti del Centro. Sarà possibile prenotare un posto a sedere durante le attività svolte nella giornata, semplicemente inviando una mail a info@centroalife.com dove indicate il vostro nome e le attività che volete seguire, scegliendo dal seguente programma:

ore: 16:00“Non solo chiacchiere!”sala verde – Dimostrazione teorico-pratica del primo colloquio in psicoterapia. Ognuno di noi, spinto dalla curiosità, spesso si chiede cosa possa succedere durante il primo colloquio con lo psicologo. Se è imbarazzante, se vengono poste delle domande – cosa mai vorrà sapere di me lo psicologo durante il primo incontro? La Dott.ssa La Placa e la Dott.ssa La Pietra guideranno la simulazione di un primo colloquio utente-psicologo; seguirà poi un momento di dibattito per confrontarsi e approfondire l’esperienza vissuta.

ore 16:30“Scopri le forme e le proporzioni del tuo corpo”sala gialla – Un workshop di consulenza d’immagine dove individuare a quale macro-gruppo apparteniamo, quali sono le nostre forme e proporzioni e perché spesso non è il nostro corpo ad essere sbagliato, ma ciò che decidiamo di indossare. Tutti i partecipanti avranno la possibilità di interagire e approfondire al meglio la conoscenza di un percorso di personal styling. Come si svolge, cosa resta alla fine del percorso e quali persone scelgono di intraprenderlo e perché.

ore 17:00“Non buttarti giù” sala verde – Perché un amico non può essere il tuo psicologo e viceversa. Due momenti di simulazione, dialogo amico-amico e dialogo utente-psicologo. Cosa cambia? Quando un amico non può sostituire il professionista? Basta davvero soltanto “sfogarsi”? Le nostre psicologhe vi spiegheranno perchè no!

ore 17:30“Perché scrivere la propria biografia”sala gialla – Avreste mai pensato di trovarvi a scrivere la vostra biografia? Imparare a sviluppare un pensiero autobiografico ci aiuta a costruire un ponte tra passato e futuro, ricostruire il nostro percorso di vita. Per farlo però non basta “ricordare”. Per questo la Prof.ssa Gambino spiegherà che esiste un metodo preciso, così che il percorso autobiografico non sia solo momento di nostalgia o piacere ma, soprattutto, un vero strumento per riappropriarci del presente e poter progettare il futuro.

ore 18:00“Abitare il proprio corpo con il training autogeno” – sala verde – Grazie alla Dott.ssa Menozzi scopriremo quanto è importante saper ascoltare il proprio corpo, non solo “teoricamente”, con la presentazione delle tecniche di training autogeno, ma anche grazie ad un’esperienza di rilassamento di gruppo.

– ore 18:30“L’albero dei sette rami”sala gialla – Entreremo nel mondo dell’agopuntura e della medicina orientale. Si tratta, infatti, delle sette regole d’oro – tra cui l’agopuntura – che se praticate in associazione, assicurano il benessere psico-fisico della persona.

ore 19:00“Mangiare senza spendere tanto, con gusto e appagamento”sala verde – come avere una dispensa fornita, che dia varietà e qualità, contenendo l’esborso economico. Un incontro per imparare a seguire una corretta alimentazione e un momento di confronto sul delicato mondo della nutrizione.

ore 19:30“L’avvocato civilista dentro e fuori il processo”sala gialla – L’Avv.ssa D’Alessandro terrà uno speech riguardo i servizi proposti all’interno del Centro, con maggiore attenzione all’aspetto stragiudiziale, cioè come prevenire i conflitti senza che la causa passi in tribunale.

Vi ricordiamo che è richiesta la prenotazione ad ogni singola attività, è possibile seguirne diverse e vi preghiamo inoltre di avvertirci qualora dovessero esserci dei cambiamenti nelle attività da voi prenotate così da assegnare quel posto ad un’altra persona che lo richieda. Il numero massimo dei partecipanti per ogni attività è di 12 persone.

Tutti i partecipanti all’open day che si iscriveranno al Centro A.Li.Fe. il giorno stesso, godranno di uno sconto del 10% sulla quota di iscrizione annuale.

Per sapere come arrivare al Centro, cliccate qui. Se invece volete sapere di più riguardo i nostri tariffari soci e non soci, cliccate qui.

Presto troverete anche il programma nella versione stampabile, direttamente sulla pagina Facebook del Centro.