PERCHE’ UNA PSICOTERAPIA?

A volte, nella nostra vita, può capitare di attraversare periodi difficili, momenti in cui sentiamo di non riuscire ad affrontare le situazioni in cui ci imbattiamo ogni giorno.

Un lutto, una separazione, una scelta faticosa, un cambiamento inaspettato o un amore complicato possono metterci in crisi e farci sentire inadeguati, incapaci e impotenti di fronte alle “normali” sfide quotidiane.

Purtroppo ancora oggi, la figura dello psicoterapeuta viene presa in considerazione solo quando sentiamo di aver esaurito tutte le nostre energie o pensiamo di aver vagliato tutte le soluzioni possibili. In poche parole quando crediamo di non avere più alternative se non quella di rivolgerci, non senza perplessità, ad uno “strizzacervelli”: il “medico dei matti”.

counseling bologna

(Photo: Counseling-bologna.it)

L’inizio di una psicoterapia, rischia così di essere sconvenientemente vissuto come la certificazione del passaggio da una condizione di normalità a una condizione di patologia, che necessita quindi di un “intervento medico specialistico”.

Tuttavia, affidarsi ad uno psicoterapeuta non significa ammettere la sconfitta definitiva o demandare all’altro il compito di risolvere il problema, né tantomeno significa ammettere di essere “pazzi”.

Al contrario, dimostra di avere la maturità e l’umiltà di mettersi in discussione, di assumersi la responsabilità della guida del proprio processo di crescita personale. Significa darsi la possibilità di accettare i propri limiti, potenziare le risorse necessarie ad affrontare in modo produttivo le circostanze che creano difficoltà e rendono faticosa l’espressione delle proprie capacità e competenze. La psicoterapia offre la possibilità di avere uno spazio “protetto” entro il quale sperimentarsi e sperimentare modalità relazionali efficaci. È il luogo in cui la nostra sofferenza, i nostri dubbi e la confusione vengono accolti, compresi e non giudicati.

Qualsiasi cambiamento ci fa crescere, e possiamo farci accompagnare in questo viaggio da un professionista che si distingue da un qualunque amico: ci ascolterà senza giudicarci, non vorrà sostituirsi a noi dicendoci “come avrebbe fatto lui”, né ci proporrà consigli o soluzioni sbrigative. Lo psicoterapeuta accompagnerà quindi la persona in un percorso che punti al benessere, aiutandola a recuperare la fiducia in sé e a rafforzare la propria autonomia, agevolando un processo di autoconsapevolezza che consenta di riconquistare il proprio potere personale e di esercitarlo in tutte quelle situazioni in cui, in passato, abbiamo sperimentato un senso di inadeguatezza.

Dott.ssa Federica La Pietra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...